Post in evidenza

Le nostre macchine

Le nostre macchine sono il frutto di una ricerca seria avviata quarant'anni fa, fuori dagli schemi della tradizione scientifica. Seg...

martedì 31 ottobre 2017

Democrazia falsa

Una riflessione importante. 
In questi ultimi periodi si fa un gran parlare: lo stato italiano è una dittatura. 
A tale proposito mi vien da dire che ciò non è assolutamente vero. 
Una dittatura ha bisogno per esistere di un dittatore che si assume la responsabilità diretta della sua decisione, il dittatore conosce benissimo il rischio che corre, conosce le regole, sa che il suo tempo è limitato la cui durata dipende da quanto saranno gravi le decisioni che prenderà nei confronti del popolo che ha deciso di sottomettere. 
Conosce benissimo quale sarà la punizione che dovrà subire quando il popolo stanco di essere sottomesso si ribellerà. 
Sotto certi punti di vista il dittatore è un soggetto coraggioso pur nella sua disgrazia, lui non capisce che l'essere umano ha diritto di vivere in libertà. 

Il nostro stato è invece una democrazia falsa, che a ragion di logica è peggio di una dittatura, ora vi spiego il perché..

lunedì 30 ottobre 2017

Chi è l'uomo?


A questo punto è opportuno aprire una breve riflessione su un argomento importante, cioè su come considerare la scienza riguardo alla difesa della salute dell’essere umano.
Nell'ambito della creazione, all'uomo è stata riservata una condizione di vita privilegiata rispetto alle altre creature. 
Gli è stato data in custodia la creazione affinché egli potesse gestire i contenuti a beneficio di tutti e in egual misura.
Il creato è un’organizzazione semplice nella sua grandezza, tutti gli uomini possiedono sufficiente intelligenza per comprendere i suoi meccanismi di regolazione.
La scienza dell’uomo, che è quasi sempre il risultato di una personale interpretazione dello scienziato, è una via per complicare le cose semplici. 
Il tecnicismo, che l’uomo di scienza riserva ai suoi lavori di ricerca, è stato da sempre il mezzo più favorevole per costruire delle caste mediante le quali tale uomo di scienza riesce a controllare le masse.
Una scienza mirata alla personale difesa degli interessi di casta è una scienza che illude la maggioranza dei cittadini e li rende schiavi di un potere.
Quando il cittadino non è libero di controllare e di amministrare il proprio stato di equilibrio energetico, perché viene costretto all'obbedienza delle disposizioni di casta, perde il suo naturale legame con le leggi della vita. 
Il danno in questo caso è molto pesante; non solo si limita la sua libertà ma si rallenta il processo evolutivo individuale e collettivo.
A questo punto è lecito chiedersi: “ ma chi è realmente l’uomo?” ..

venerdì 27 ottobre 2017

Il medico di un tempo


Rimpiango amaramente il tempo in cui il Medico era come uno di famiglia, conosceva tutto di tutti e sapeva condividere le emozioni sia nel bene che nel male.
Sapeva interpretare la malattia con l’intelligenza di chi conosceva i meccanismi che regolano la vita.
Non un tecnico dei sintomi, ma un umanista della vera scienza medica.
Era un uomo che sacrificava se stesso per il bene dei propri assistiti.
Un uomo devoto della propria professione che svolgeva con profondo rispetto convinto che più che una professione era una missione.
Regnava rispetto reciproco fra ammalato e medico, lui era per tutti un maestro di vita.
Rimpiango quel tempo perché..

Grazie amici del blog

Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno visitato il mio blog, il nostro blog. 
Quasi tremila entrate in poco tempo è veramente una cosa che mi rende felice.
Devo ringraziare Pippo Franco per l'impegno che ci mette per rendere il Blog bello e facile da visitare, mi piacerebbe che ci fosse più attenzione per i commenti, interloquire diventa ancor più interessante.

La nuova medicina


La medicina quantistica sarà la soluzione dei tanti mali che affligge la popolazione mondiale e dei tanti errori commessi dalla medicina ufficiale. 
La medicina dei sintomi lascerà il posto alla medicina dei quanti di energia. 
Il materialismo esasperato dei tempi nostri, dove l’essere umano non conta nulla, scomparirà per sempre. 
La medicina inizierà a ragionare su livelli più sottili con la consapevolezza che il corpo materiale è subordinato al corpo sottile e che solo in funzione di questo si dovrà valutare il livello di salute o di malattia. 
Non più diagnosi strumentali incerte ma interpretazioni dei parametri energetici sicuri e veritieri. 
Sarà un’esperienza nuova di fare medicina, guidata da leggi precise che non lasceranno dubbi alla reale interpretazione della vita dell’essere umano e del sistema vita in generale. 
Finalmente le scienze saranno disciplinate dall'unificazione guidata da una sola legge. 
Gli strumenti artificiali della medicina di oggi troveranno..

giovedì 26 ottobre 2017

La verità della scienza

I detrattori tutte le volte che si parla di Omeopatia mi dicono: dimostra scientificamente quello che dici.
La mia risposta è la seguente: io i principi della medicina ortodossa mi sono impegnato per capirli, non ho condiviso tutto ma ho capito anche quello che non ho condiviso; tu invece i principi omeopatici non puoi capirli perché non sei nelle condizioni intellettuali per capirli, però vuoi giudicarli lo stesso. 
La differenza fra il mio modo di fare scienza e il tuo, è che io uso l'umiltà di chi non conosce ma vuole arrivare a capire, e tu invece alimenti l'ignoranza classica di chi non vive la propria esperienza con onestà. 
Tutto qui, i principi omeopatici sono talmente evidenti che si spiegano da soli, chi non capisce è perché vive la propria esperienza scientifica in malafede.
La differenza fra la scienza così detta ufficiale e quella non ufficiale, è che la prima viene costruita dall'uomo in base alle proprie personali idee e quindi relativamente vera; la seconda è legge di vita e quindi indiscutibilmente vera.
Che il giorno porti consiglio per il bene di tutti.

mercoledì 25 ottobre 2017

L'Omeopatia e il suo medico

L'Omeopatia è sempre stata una disciplina molto difficile che richiede al medico di dedicare la maggior parte del suo tempo alla ricerca di interpretare la natura dell'ammalato per poi scegliere il giusto rimedio. 
L'Omeopatia non può essere praticata "in serie".
Tuttavia tutti quelli che hanno avuto a che fare in modo serio con questa disciplina la ritengono molto più efficace terapeuticamente della medicina ortodossa.
Le tecniche che fanno risparmiare tempo accrescendo i guadagni del medico, hanno troppo spesso effetti deleteri sulla salute degli ammalati.
L'omeopata si trova oggi al centro di un dilemma: egli sa che il suo metodo è valido e allo stesso tempo sa che dovrà probabilmente accontentarsi di un guadagno limitato, se desidera realmente essere un efficace medico.
Ecco perché l'Omeopatia non piace a tutti. 
Semplicemente perché è troppo difficile ed impegnativa per quei medici che non sono disposti a notevoli sacrifici personali e materiali, pur di esercitare una vera medicina.
L'Omeopatia è gelosa dei suoi segreti, per questo si rifiuta di svelarli a un medico occasionale.
Lo studio di questa disciplina è destinato ad una mente idealista che aspira alle soddisfazioni tipiche di un lavoro ben fatto e che al guadagno riservi scarsa importanza. 
Sarà dunque adatto per un medico coscienzioso e molto laborioso la cui mentalità sia incline per le scienze dell'animo e che sia appassioni allo studio degli aspetti emotivi e spirituali dell'uomo. 
Sarà adatto ad un medico così fortemente convinto da sopportare l'isolamento e che sappia nuotare contro corrente. 
Se si vuole ottenere risultati..

La terra è il nostro pianeta

TARANTO - Non bastano le finestre chiuse e le limitazioni dell'attività all'aperto. 
Al quartiere Tamburi di Taranto mercoledì 25 ottobre saranno anche chiuse le scuole a causa del 'wind-day', uno dei giorni segnalati da Arpa (l'Agenzia regionale protezione ambiente) e Asl in cui il vento soffia forte da nord sul quartiere più vicino all'Ilva ricoprendo case e balconi di polveri minerali. 
Il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, ha dichiarato guerra all'Ilva ("chi sporca dovrà pagare le pulizie") e al governo, annunciando, "considerati i numerosi segnali di disattenzione del governo che non consegnano affatto alla nostra comunità un quadro di serenità", l'intenzione di impugnare l'ultimo decreto del consiglio dei ministri sull'Ilva. 
Saranno sufficienti le vaccinazioni di massa per proteggere i cittadini dalla irresponsabilità criminale di organi dello stato che non hanno rispetto del mondo in cui viviamo? 
Lorenzin getti la spugna e vada a casa prima che il collasso della salute dei cittadini raggiunga livelli impossibili alla sopravvivenza..

La medicina Omeopatica

La medicina Omeopatica comincia a diffondersi nel 1830. Solo l'America alla fine dell'ottocento vantava più di quindicimila seguaci. 
Tuttavia fu temporaneamente accantonata negli anni della riforma medico-allopatica attuata ad opera di Pasteur e di Koch. 
Durante quegli anni ogni malattia venne ritenuta d'origine batterica, e la nuova scienza sembrò promettere una soluzione contro ogni germe. 
Gli aspetti della resistenza naturale dell'individuo alla malattia furono sottovalutati ed accantonati. 
La medicina ufficiale di allora si dimenticò che il germe richiede un terreno congeniale su cui crescere; di conseguenza, sin dai primi anni della sua introduzione, i rappresentanti dell'ortodossia medica si opposero all'Omeopatia. 
I medici che adottarono il metodo omeopatico vennero perseguitati e negli Stati Uniti espulsi dalle loro associazioni. (La storia si ripete).
Nei primi anni del novecento il pregiudizio della medicina ortodossa contro l'Omeopatia sembrò venir legittimata dalle scoperte della scienza. 
L'approccio omeopatico apparve sorpassato e annullato dal nuovo e fertile cammino iniziato dalla batteriologia; successivamente però..

lunedì 23 ottobre 2017

Secondo Scienza e Coscienza

Il Dott. Enzo Iannacci noto e bravo cardiologo, oltre ad essere stato un grande musicista diceva: la medicina ha fatto grandi progressi, ha prodotto molte nuove malattie. 
Chi nell'ambito della scienza opera con coscienza, ammette la verità delle cose. 
Il Dott. Iannacci è morto di quella malattia comune a quasi tutti che mette in risalto ciò che la medicina non ha fatto e che invece avrebbe potuto fare solo se avesse osservato la regola: primo non nuocere, secondo il rigoroso principio di operare secondo scienza e coscienza.
La scienza di oggi è il processo di mistificazione della verità, quindi una scienza senza coscienza.

domenica 22 ottobre 2017

L'ignoranza si è fatta scienza

Mi piacerebbe che qualche esperto mi spiegasse il perché dell'insorgenza di tante malattie rare che ogni anno colpiscono molti bambini sin dalla tenera età e che nascono già in gravissime condizioni di salute. 
La gravità dello stato di salute dei giorni nostri è veramente preoccupante. 
Si dice la vita media si è allungata di molto rispetto a 50/60 anni a dietro, è una affermazione di un falso crudele, la verità è che la vita si è arricchita di malattie gravissime sin dalla giovane età. 
La tecnica medica è in buona parte responsabile di questo degrado. 
Ha saputo scoprire tecnologie diagnostiche molto avanzate il più delle volte senza meriti, perché a scoprirle sono stati scienziati appartenenti alla fisica, all'ingegneria, alla biologia, e quando si tratta di farmaci il merito va dato al farmacologo. 
Le tecniche operatorie di bravura eccellente, sono una branca della medicina che salva molte vite umane da morti premature. 
La medicina nel senso più stretto del termine, ha perso di vista in modo molto preoccupante la vera natura dell'essere umano...

giovedì 19 ottobre 2017

Le balle di Burioni


Ho scritto più volte a Burioni chiedendogli un confronto sul tema dei vaccini, non ho mai avuto risposta. 
Se lui l'avesse chiesto al sottoscritto avrei certamente risposto, favorevolmente se avessi avuto intenzione di farlo, per educazione se non avessi avuto intenzione spiegando pure le motivazioni.
Lui che si considera il più bravo del mondo non capisco il motivo del rifiuto non solo con il sottoscritto che potrebbe considerare un ignorante, ma soprattutto con gli esperti specializzati in virologia come lui.
Burioni è proprio un uomo strano, confrontandosi con altri esperti potrebbe approfittare per insegnare qualcosa di utile anche a loro, magari smetterebbero di andare in giro a dire cavolate, (si fa per dire).
Continua a dire: io parlo solo con chi ha studiato, mi pare invece, che si rifiuti di parlare con chi ha studiato e preferisca invece chi non ha studiato perché, loro, li può incantare come vuole. 
È proprio molto coerente con quello che dice, mi sovviene l'idea che non bisogna crederli perché racconta balle.
Tuttavia ho molto rispetto, credo che dimostri..

mercoledì 18 ottobre 2017

Gli sproloqui degli scienziati del vaccino

Purtroppo si sente dire i vaccini sono i farmaci più sicuri, bisogna vaccinare perché salvano la vita, i vaccini rinforzano le difese organiche mettendo in sicurezza la salute dei cittadini, chi non vaccina è un criminale. 
Sarà vero tutto questo oppure una grande menzogna? 
Io non sono mai prevenuto su nulla, divento critico solo quando sono sicuro di quello che dico, i vaccini sono estremamente pericolosi perché riducono le difese naturali sicure per costruirne una artificiale insicura. 
Nel mio piccolo ho da raccontare una statistica da danni da vaccino veramente interessante intesa nella sua pericolosità. 
Voglio iniziare dai più gravi: due bambini morti di leucemia poco tempo dopo la somministrazione del vaccino della polio. 
Gli esperti del vaccino dicono è da dimostrare che sia stato il vaccino, oppure una semplice coincidenza.
Ma se le coincidenze si ripetono puntuali dopo ogni vaccinazione è una coincidenza che ci vuole segnalare una verità diversa da quella sostenuta dagli esperti del vaccino. 
A tale proposito chiederò ai genitori interessati se posso pubblicare la documentazione clinica dei due casi specifici perché in questo modo ci potremmo intendere meglio.
Per continuare, cinquantasei casi di asma in bambini vaccinati per: pertosse, rosolia, varicella. 

Perché sono certo che questi bambini sono stati danneggiati dai vaccini?

Concetto di conducibilità cellulare

La conducibilità cellulare è la chiave di volta per determinare la salute dell’essere vivente.

Per conducibilità si intende il meccanismo che permette ad una cellula di inviare il messaggio alle cellule attigue. La cellula è come un apparecchio ricetrasmittente, che è in grado di emanare e di ricevere segnali, la sua duplice funzione permette all'organismo di organizzarsi in modo totale ed indivisibile.

La salute e la malattia dipendono dalla capacità di conduzione delle cellule, le cellule, quando sono in grado di comunicare tra loro lasceranno fluire l’energia che vivifica l’organismo in modo totale e la salute sarà di certo buona: Quando invece le cellule non sono in grado di scambiarsi i messaggi l’energia non fluirà correttamente e la salute non sarà a fatto buona.

Non sempre l’assenza di sintomi fisici è sinonimo di salute, potremmo trovarci di fronte ad un soggetto privo di sintomi organici ma con un equilibrio energetico precario, nonostante l’apparente stato di benessere la sua salute è precaria. Paradossalmente, un ammalato di cancro potrebbe essere sano come un pesce se il suo stato energetico è in equilibrio, ciò si può certamente verificare nella quotidianità più frequentemente di quanto si può pensare.

Quando il sintomo fisico non ha destabilizzato in un soggetto l’equilibrio energetico, può quasi certamente sperare di guarire, anche se la malattia è grave.

Una considerazione importante ci porta a..

lunedì 16 ottobre 2017

Gli eretici

Con il primo interrogatorio del grande scienziato, il 12 aprile 1633 la santa inquisizione dava inizio al processo per eresia di Galileo Galilei, reo di aver aggirato l'ordine della censura ecclesiastica di non trattare l'ipotesi copernicana pubblicando il suo dialogo sopra i massimi sistemi. 
Galileo venne condannato dai capelloni ignoranti di allora. 
Fu condannato agli arresti domiciliari nella sua casa di Firenze, oltre alla recita una volta alla settimana dei sette salmi penitenziali. 
E' innegabile la validità delle sue scoperte, egli era uno scienziato vero. 
Galileo è scampato al rogo perché ha abiurato. 
Oggi cosa è cambiato? 
Quasi nulla. 
Allora gli scienziati veri venivano giudicati dal papa che se non altro era un ignorante noto; oggi i medici scienziati veri vengono giudicati e condannati all'impossibilità di continuare a praticare la professione da: Roberto Carlo Rossi, da Burioni, ecc. che sono dei semplici sconosciuti. 
Miedico, Gava, Lesmo ecc. sono i Galileo dei tempi nostri, non condannati al rogo perché le cose sono leggermente cambiate, ma pur sempre considerati degli eretici da una medicina che di scientifico ha poco e che invece è falsa perché contro natura.

Pace e bene a tutti noi.

Il presidente

Il presidente dell'ordine dei medici di milano, è l'immagine di un uomo che è il ritratto della salute. 
Poveri noi.  
Lui radia i medici che si permettono di esprimere proprie opinioni sul modo di curare il cittadino.  
Lui è anche specialista in cardiologia, mi chiedo: come farà a consigliare di dimagrire a qualche paziente cardiopatico obeso?

domenica 15 ottobre 2017

La logica della prevenzione

Prestando attenzione al modo di vivere e attuando una buona prevenzione, anche se non possiamo eliminare la morte e questo per ovvie ragioni, possiamo però allontanarla. E’ ragionevole pensare che con un’attenta prevenzione possiamo eliminare dalla nostra vita la malattia, cosa non del tutto trascurabile.
Per ottenere i grandi risultati è importante che la prevenzione venga fatta con molta cura sin dall’inizio della vita e continuata per la durata dell’esistenza.
Il corpo degli esseri viventi è formato da milioni di cellule le quali contengono, tutte e senza distinzione quelle informazioni biologiche, sensoriali e spirituali che caratterizzano l’essere vivente.
Ogni cellula è un magazzino di informazioni buone e anche cattive, quelle buone sono il risultato di una condotta di vita coerente con le leggi della vita e quindi normali; quelle cattive sono invece il risultato del fai da te, le quali portano inevitabilmente alla malattia e alla sofferenza.
La prevenzione non è altro che..

La salute della colonna vertebrale vista dal punto di vista energetico

Molti anni or sono, proprio all'inizio della mia carriera di Operatore della Salute, (Operatore della salute è il titolo accademico che io riservo a tutti quei medici che guariscono realmente le malattie) il mio primo ammalato è stato un signore affetto da una gravissima forma di scogliosi, costretto alla sedia a rotelle.
Allora ero fresco di studi, sia per quanto riguarda la medicina ortodossa sia per quanto riguarda la medicina tradizionale cinese.
Ero appena tornato dall'Africa dove avevo frequentato un corso di specializzazione di agopuntura presso un Ospedale di medicina tradizionale cinese, quando incontrai, lungo un viale del mio paese, un amico figlio di quel signore di cui sopra.
Durante la mia esperienza africana in quell'ospedale di cinesini avevo visto fare miracoli con l’agopuntura, risolvendo casi di una difficoltà impressionante.
Memore di quegli insegnamenti e dopo aver sentito il racconto dell’amico riguardante la patologia del padre, mi proposi per tentare di aiutare quel signore.
Questo amico era ed è un bravissimo medico dentista, però, come tutti i medici, era molto riluttante ad ogni forma di medicina diversa da quella ortodossa, tuttavia accettò la mia proposta, penso soprattutto perché non vedeva altra alternativa.
Vedendo le radiografie, a dire il vero, anch'io ebbi ..

sabato 14 ottobre 2017

Il Re è nudo.. e vaccinato

Nel triste periodo del nazifascismo questa organizzazione criminale aveva attuato un provvedimento che risponde al nome di persecuzione razziale. 
In cosa consisteva questo provvedimento, tra le altre malefatte i bambini ebrei non potevano frequentare le scuole di tutti perché il regime considerava i bambini ebrei non esseri umani e quindi non degni di vivere in comunità. 
Il solo pensare a questa malefatta mi sconvolge nel più profondo dell'animo. Il nostro regime comunista che stiamo vivendo con grande preoccupazione ai giorni nostri, ricalca anche se con minor intensità lo stesso sistema repressivo di allora, i bambini italiano non vaccinati vengono allontanati dalla scuola perché considerati dal regime indegni di vivere in comunità. Non vi pare troppo questo modo di procedere della politica di oggi?
Chi sono i soggetti che impongono ai bambini italiani l'appellativo di esseri indegni? ..

venerdì 13 ottobre 2017

Il divin maestro

Io godo di una salute di ferro nonostante l'età, di questo non posso certamente ringraziare né Burioni e neppure la Lorenzin. 
Anzi, in giovane età soffrivo di sinusite e non essendo ancora capace di gestire la salute da solo, mia mamma, che era una donna molto premurosa, mi portò da un notissimo otorino il quale con fare molto da super uomo mi prescrisse una cura talmente sbagliata che mi scassò un rene oltre ad aver pagato una parcella pari ad uno stipendio di un mese di un operaio specializzato. 
Gli scienziati molto intelligenti si ripetono nella storia della medicina, ogni epoca ha i suoi e la povera gente che pende dalle labbra di questi personaggi senza scienza ci rimettono sempre. 
Per essere buoni medici non significa essere necessariamente famosi e scrivere libri con titoli offensivi e poco professionali, bisogna essere semplicemente rispettosi della natura umana. 
W i medici di buona volontà che hanno fatto della loro professione..

Il libro di Burioni

Credo che fra gli esseri umani non c'è ne sia uno solo che non sia somaro. 
Purtroppo la somaraggine è una condizione insita nella natura umana. 
L'essere umano, io per primo, non conosce la verità della vita. 
La scienza dell'uomo è una continua mistificazione della verità lo dimostra il fatto che la popolazione mondiale vive in continuo conflitto, non esiste pace, non esiste libertà, non esiste amore per la vita, tutto è finalizzato all'effimero. 
Mi vien da ridere quando si esalta l'importanza del libro di Burioni facendolo passare come se fosse l'acqua santa, poveri noi se siamo convinti di ciò. 
In un mondo dove tre quarti di popolazione muore di fame, noi esaltiamo il libro di Burioni. 
In un mondo dove le nazioni sono costantemente in guerra uccidendo milioni di persone, noi esaltiamo il libro di Burioni. 
In un mondo dove si muore quasi unicamente di cancro e di malattie degenerative dopo disumane sofferenze, noi esaltiamo il libro di Burioni. 
Non vi pare che tutto ciò sia molto fuori luogo?
Cerchiamo piuttosto di iniziare a camminare con i piedi per terra altrimenti il libro di Burioni non servirà per salvarci dai disastri che una scienza somara ci porterà al disastro mondiale.

giovedì 12 ottobre 2017

L'unità del sistema vita


Pensare di risolvere i problemi di salute imponendo una legge sui vaccini come l'attuale, significa non conoscere i meccanismi che regolano la vita sul pianeta. 
In questo modo la medicina opera slegata dalla vita, ignora che l'essere umano è totalmente legato al funzionamento del sistema dentro al quale è collocato; l'essere umano è parte del tutto e per questo se vuole vivere bene e in salute non può pensare di fare da sé. 
Purtroppo, oggi più che mai, vige una mentalità scientifica lontana dal principio di unità del tutto, ogni scienza fa da sé senza comprendere che in questo modo si generano delle pericolose contraddizioni che mettono a rischio la stabilità del sistema vita. 
La scienza non è coerente e per questo non è democratica. 
Ogni disciplina dello scibile opera in un quasi totale isolamento generando..

Apprendisti stregoni


Pretendere di curare le malattie infettive mediante farmaci detti vaccini è la stessa cosa di pretendere di pulire un letamaio con il pennellino del pittore.
Povera scienza, si sta perdendo l'intelletto dei veri scienziati, rimangono gli apprendisti stregoni frutto di una scienza senza ragione.

Vita della cellula

La cellula è il più piccolo organismo vivente energeticamente organizzato.  
Miliardi di cellule compongono l'organismo delle varie specie di esseri viventi che manifestano la loro natura secondo un criterio organizzativo proprio.
Il funzionamento delle cellule è attivato dal fluire dell'energia che avviene per moto vibrazionale. L'energia è un fenomeno naturale che permea ogni cosa, ogni essere vivente, senza della quale non ci potrebbe essere vita manifesta.
La nostra vita dipende esclusivamente dal sincronismo vibrazionale fra le cellule che compongono l'organismo e l'energia che lo vivifica. 
La salute di ognuno di noi è regolata dalla capacità di assorbimento dell'energia e dal rapporto di comunicatività fra le cellule che compongono l'organismo. 
Quando perdiamo la salute succede..

martedì 10 ottobre 2017

IL CONFLITTO



Più passa il tempo più ci si deve convincere che le malattie come siamo soliti pensarle non esistono.

Esiste una sorta di conflitto che prende origine da un comportamento discordante fra vita vissuta e legge naturale.

La consapevolezza della colpa genera la paura della pena.

Man mano che la paura della pena si fa strada nel nostro vivere quotidiano, si sviluppa nella coscienza la sembianza di un mondo parallelo a quello esistente che paralizza la nostra naturale capacità di controllo degli eventi.


Nel momento in cui l’uomo vive la propria vita fuori delle regole primordiali, perde le certezze che lo legano alla vita ed inizia un percorso di distruzione per la mancanza di riferimenti sicuri a cui affidare la propria esistenza.


Dapprima prende forma..

Ricchezza e povertà

L'essere umano è per il Creatore un importante interlocutore, tuttavia quando il Creatore chiama l'essere umano non risponde quasi mai.
Il motivo di questa indifferenza è dovuto alla fragilità della fede, Dio è valido solo quando si è nel pieno della disperazione, quando ci sembra che le cose vanno bene ci scordiamo dell'esistenza del Creatore offendendolo, maltrattando la sua creazione, pensando solo all'effimero e non al bene comune come dovrebbe essere. 
Il popolo di Dio è irriconoscente, egoista, in alcuni casi falso e prepotente. 
Si scorda troppo spesso della verità assoluta per seguire la via della menzogna egoistica che porta alla sofferenza e alla malattia. 
Si vive..

venerdì 6 ottobre 2017

La dignità

La società è composta da persone per bene che hanno come fine quello di conservare una società in pace; e da persone senza scrupoli che difendo interessi prettamente personali o di casta. 
Da sempre vige il concetto di supremazia fra popoli, fra nazioni, fra famiglie, fra persone ignorando che prima o poi tutti andremmo a finire nello stesso posto. 
La ricchezza è solo un'illusione che fa credere che chi la possiede è più forte è più importante degli altri. 
Questa triste convinzione fa parte della mentalità dell'essere umano, pochi sono quelli che credono che il bello stia nel rispetto della dignità propria e del prossimo. 
Chi si sacrifica per far sì che la verità conservi la propria dignità, sempre, viene deriso, calpestato, e in alcuni casi anche eliminato. 
Il sacrificio però..

Post più popolari